Allegra Scotti con il Maestro Carlo Gallo

Allegra Scotti con il Maestro Carlo Gallo

Con il quinto posto di Allegra Scotti e due finali mancate per un soffio, possiamo ritenere soddisfacente il bilancio finale della giornata di gare dello scorso sabato presso il PalaCus del Campus Universitario di Baronissi, che ha impegnato i “Giovanissimi” di Campania, Lazio, Basilicata, Molise, Puglia e Calabria.

Le due finali sfiorate sono quelle di Ludovica Fava nella categoria “Giovanissime” e di Alessandra Calvanese nella categoria “Bambine” sconfitte entrambe proprio negli assalti che valevano la qualificazione tra le prime otto della gara. Assalti emozionanti e combattuti che avrebbero potuto avere miglior fortuna ma hanno comunque registrato delle prestazioni ottime sia nel caso di Alessandra, in parità quasi per tutta la durata del match, che di Ludovica, tenuta lontana dal traguardo da una sola stoccata di differenza nel risultato finale dell’assalto (10-9 in favore dell’avversaria), così come di lì a breve sarà una sola stoccata a tenere Allegra Scotti giù dal podio, nella categoria “Allieve

Iniziata con un girone perfetto la gara di Allegra procede agevolmente fino ad incontrare, nell’assalto valido per entrare tra le prime quattro, una vecchia conoscenza: la romana Amadio che già aveva eliminato la nostra nella precedente prova interregionale ad Ariccia. L’impostazione dell’assalto si rivela subito inefficace e sembra di assistere ad un infelice replica del match visto lo scorso Ottobre, tanto che a metà del secondo tempo il punteggio è già di 13-7 in favore dell’avversaria, quando succede qualcosa: Allegra non si lascia demoralizzare dal parziale pesantemente sbilanciato ma non ancora irrimediabile e, destata dal maestro Carlo Gallo e incitata dai compagni di sala, riesce a trovare la forza di cambiare radicalmente il ritmo dell’assalto. Inizia così una rimonta travolgente che sembra tramortire l’avversaria e le consente di portare in poco tempo il risultato sul 14 pari. A questo punto purtroppo non le riesce di completare la strepitosa impresa portando a segno la stoccata finale, anche per bravura dell’avversaria che riesce a conservare la lucidità necessaria per chiudere l’assalto.

Nonostante l’inevitabile amaro in bocca per quell’ultima stoccata non possiamo che ritenerci contenti di una performance agonistica che ha dimostrato carattere e forza d’animo, ricordando a tutti che nessun risultato è definitivo prima della fine dell’assalto e che combattere fino alla fine è un imperativo.

Brava Allegra, dunque, e brave Alessandra e Ludovica e tutti gli altri giovani atleti della Nedo Nadi che come sempre si sono distinti per impegno e sportività: Maria Carla Siepe, Dora Stridacchio,  Enza Paola Bevilacqua, Giuseppe Ronca, Gianmarco Di Marco.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>